Consigli utilissimi

Il trucco della Sposa durante la festa

Per quanto vogliate essere ben truccate e uscite dalle mani di una brava o di un bravo professionista del trucco (si sconsigliano vivamente le amiche “brave a truccarsi”), durante la festa – e, soprattutto, dopo i mille baci davanti alla chiesa o fuori dal municipio – il vostro trucco sarà da risistemare e a volte da rifare. Se poi ci aggiungete il caldo, l’emozione, il sudore e anche qualche lacrimuccia… allora un piccolo intervento veloce diventa un obbligo.
In questo caso l’amica brava può essere di grande aiuto perché portare con se la truccatrice alla cerimonia può essere un’operazione assai costosa. Affidatevi quindi a qualcuno che possa prendersi cura di voi, magari anche con un bel piccolo massaggio al viso, al collo e, perché no?, ai piedi doloranti. Abbiate cura di preparare una piccola trousse con il rossetto giusto e i prodotti che la truccatrice vi avrà consigliato e portatela alla festa affidandola a una persona fidata.

 


Il ritratto fotografico della Sposa prima delle nozze

Avere dei bei ritratti del periodo, dell’epoca della vostra vita che precede il matrimonio rappresenta senza dubbio una grande attrattiva nell’insieme di un servizio fotografico d’autore.
Questo non vuol dire che lo sposo, gli invitati, i testimoni, gli ambienti non siano importanti e meritevoli anch’essi di belle immagini, ma riuscire a cogliere nel ritratto della sposa la sua personalità, il suo stile spontaneo è sicuramente una soddisfazione immensa e una tenera testimonianza da riguardare nel corso di tutta la vita futura.
Per tenere fede a questo principio, i miei servizi per gli Sposi prevedono diverse fasi di ripresa prima del giorno del matrimonio: accompagno la sposa nelle varie misure del vestito presso gli stilisti, la seguo nelle prove del trucco oppure vado con lei in giro per la sua città natale o nei luoghi che lei preferisce per scattare immagini della sua gioventù, cariche di ricordi e ambientate in un romantico scenario dell’ultimo ritratto “da signorina”.
La “frequentazione” fotografica della sposa prima delle nozze garantisce, inoltre, una complicità e una sintonia molto utile tra il fotografo e la protagonista della festa che permetterà all’uno e all’altra di dare il meglio di sé, sentendosi perfettamente a proprio agio, nei momenti più emozionanti della cerimonia.
Un ritratto scattato in un momento di calma e di spensieratezza può diventare così una delle immagini più apprezzate dell’album, affiancandosi alle scene più tradizionali che spesso sono attraversate da piccole tensioni e momenti di stanchezza.  Naturalmente… il discorso si può estendere benissimo allo Sposo e anche alla coppia fotografata nello stesso momento e ambiente, magari in un luogo che rappresenta ricordi importanti.

 

La fotografia e il trucco della sposa per la cerimonia

Il rapporto che esiste tra la fotografia, la sensibilità del fotografo e la maniera in cui la Sposa è truccata è un tema che non va affatto sottovalutato, soprattutto se poi il fotografo non ricorre a sconvolgimenti dei lineamenti e degli incarnati prodotti artificialmente con programmi di fotoritocco. E io non propongo mai fotoritocco! Quando si pensa al giorno del matrimonio e al trucco, si pensa a volte alla cugina brava a truccare/truccarsi o un’amica che ha dimestichezza con fondotinta e rossetti che la sposa può decidere di coinvolgerle in una fase molto delicata dei preparativi alla cerimonia: il trucco, appunto. Come fotografo, mi è capitato di trovarmi in situazioni in cui un make-up non proprio indovinato sia entrato in conflitto con le riprese, soprattutto nei ritratti della sposa in primo piano: le soluzioni adottate non esaltavano, o addirittura mortificavano la fisionomia, la pelle, i colori e le sue caratteristiche migliori. Il consiglio più semplice è quindi di rivolgersi a qualcuno di veramente esperto, un/una professionista del settore, e dedicare del tempo a una prova per studiare insieme gli accorgimenti più adatti al proprio volto, agli occhi, alla bocca e così via. In secondo luogo, consiglio di effettuare delle prove di riprese con me prima della cerimonia per verificare la resa del trucco con le varie luci e inquadrature. Potrebbe sembrare un passaggio inutile, molti fotografi non lo praticano, ma se vi affidate a una persona che dice di saperla lunga, ma non è un/una professionista brava del maquillage i risultati non sempre sono scontati e gli effetti… si vedranno purtroppo troppo tardi. Quindi, professionisti del trucco e professionisti della fotografia.

 

Un po’ di riposo per… i piedi della Sposa

Molto spesso capita, quando la cerimonia ha avuto ormai il suo pieno sviluppo, di trovare abbandonate in un angolo o nel bel mezzo del prato le scarpe della sposa! Niente di strano, ovviamente. Concedetevi questo capriccio che io mi diverto ad immortalare. Tutti gli invitati e soprattutto le invitate vi capiranno perfettamente perché sanno benissimo che indossate da diverse ore delle scarpe che sono contemporaneamente nuove, alte, senza l’abitudine al vostro piede, a volte castiganti per le forme. Lasciatele pure e calzate delle comode scarpe basse che tirerete fuori dalla borsetta di emergenza della vostra amica fidata. Ci sarà probabilmente da ballare, scatenarsi fino a tardi e non vale la pena di compromettere la felicità del giorno dopo restando con i piedi a mollo in una bacinella di acqua e sale!